Lydia Courteille's Shop è la migliore gioielleria di Parigi

Gioielleria

Mike Stillwell

La prima volta che ho provato ad entrare nel negozio di Lydia Courteille in Rue St Honoré, mi ha mandato via. Mi aveva sorpreso a scattare foto di un raro braccialetto Belperron vintage in oro e smeraldi nella finestra e pensava che fossi lì per spiare, immagino, o copiare il disegno e venderlo da solo. Spiegai rapidamente che ero stato inviato lì dalla famiglia Landrigan, proprietaria di Verdura e dell'archivio Belperron, e che funzionava come una password segreta in questo mondo di meraviglie per i gioielli.

Ora non vengo mai a Parigi senza fermarmi qui almeno una volta. Penso che un'ora perfetta a Parigi sia composta da: un caffè e uno spuntino veloce al Cafe Castiglione, una mensa della settimana della moda senza pretese con cibo classico e ottimi posti a sedere all'aperto; una sosta a Madison Auclert dietro l'angolo per vedere cosa può fare Marc Auclert con monete e diamanti greci del V secolo a.C.; e poi di nuovo a Saint Honoré dove un gigantesco trifoglio fortunato è appeso fuori dalla porta di Lydia al numero 231. Avrai bisogno di un po 'di tempo extra qui. Siediti circondato da un velluto blu su un'elegante sedia di raso e osserva.



Lydia è una gemmologa esperta e una grande collezionista di gioielli antichi e vintage, ma ciò che mi riporta nella caverna di Ali Baba ancora e ancora è l'immaginazione selvaggiamente romantica - e talvolta malvagia - che porta ai suoi disegni.



1 All'interno della Boutique

Jacques Pepion

La boutique di Lydia Courteille si trova in Rue Saint Honoré 231 a Parigi.

2 Misura per una regina Per gentile concessione di Lydia Courteille

Di recente, sono stato attirato all'interno dalla promessa di una nuova collezione che esplora il lato oscuro di Maria Antonietta. Cominciò - come fece la Regina, suppongo - abbastanza innocentemente, con un anello cocktail di perle di grandi dimensioni a forma di carrozza.

3 Nel blu

Per gentile concessione di Lydia Courteille

I pezzi sono tutti in blu: il colore preferito di Maria Antonietta, mi dice Lydia. & # x201; La sua camera da letto al Trianon è di questo colore. & rdquo; L'effetto si ottiene rivestendo l'oro o attraverso l'uso del titanio.

4 Il sole, la luna e le stelle Per gentile concessione di Lydia Courteille

Gli orecchini Sole, Luna e Stelle riflettono la tavolozza della camera da letto di Maria Antonietta a Versailles. E forse, i sogni luminosi che aveva quando si è trasferita per la prima volta.

5 Il delfino

Per gentile concessione di Lydia Courteille

Le acquamarine sono la pietra dominante, di cui oltre 200 carati al centro di un enorme bracciale di delfini. & ldquo; Delfino, come il delfino, & rdquo; Mi disse Lydia con un battito di ciglia. & A Versailles, presta attenzione alle fontane: ci sono creature acquatiche ovunque. & rdquo;

6 La corona Per gentile concessione di Lydia Courteille

Una tiara a forma di ragnatela è stata ispirata da una creatura immaginaria che Lydia sognava avrebbe potuto seguire la Regina nella sua cella di prigione.

7 Un prigioniero della corona

Stellene Volandes

C'è anche un ciondolo a corona con uno dei teschi ingioiellati di Lydia appesi al suo interno. 'Quello è perché era una prigioniera della corona,' lei dice. Sebbene quando il cranio viene rilasciato e penzola dalla catena, si salta ad altre conclusioni storiche.